Eventi

« Settembre 2019 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
La forza sconvolgente del vino penetra l'uomo e nelle vene sparge e distribuisce l'ardore. (Lucrezio)

AIES consiglia...

Torna alla lista delle news

 

AIES consiglia per questo fine settimana:

 

Festival del Franciacorta in cantina

20 - 21 Settembre 2014

 

Il Festival Franciacorta in Cantina torna, per il quinto anno, sabato 20 e domenica 21 settembre, per salutare l’estate e festeggiare l’arrivo dell’autunno.

I visitatori avranno la possibilità di conoscere il Franciacorta percorrendo la Strada del Franciacorta, attraverso i numerosi eventi organizzati in un ricco programma di appuntamenti di cantina in cantina.

Anche questa edizione del Festival Franciacorta promette un fine settimana all’insegna del relax durante il quale alternare momenti di intrattenimento ad altri di approfondimento, non solo in ambito enogastronomico. La Strada del Franciacorta infatti è ricca di luoghi d’interesse storico e artistico e offre la possibilità di visitare castelli, monasteri e musei.

Un week end per tutti, ma proprio tutti. Gli enoappassionati potranno partecipare a verticali e degustazioni a tema, i foodies potranno assaggiare piatti e prodotti tipici, streetfood e creazioni di chef locali, gli amanti della natura si avventureranno nei vigneti accompagnati dagli agronomi e percorrendo gli itinerari trekking tra le colline, camminando o in bicicletta. I più piccoli e i loro genitori potranno divertirsi con iniziative ludiche e pic-nic nella natura. I cultori dell’arte e della musica avranno la possibilità di godere di opere e melodie degustando Franciacorta.

“Dopo il successo entusiasmante dell’ultima edizione di Franciacortando a giugno” - afferma Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta - “la Franciacorta rinnova per settembre l’invito a godere della bellezza della nostra terra e dell’eccellenza del nostro vino.”

La prenotazione delle visite è obbligatoria contattando direttamente le cantine. Le cantine saranno aperte, salvo diverse indicazioni, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00.

 

Per informazioni

info@festivalfranciacorta.it

www.festivalfranciacorta.it

 

 ENOLOGICA35 - MONTEFALCO

19 - 21 SETTEMBRE

Si terrà a Montefalco (PG), dal 19 al 21 settembre, la trentacinquesima edizione di Enologica, l’evento annuale dedicato al Montefalco Sagrantino, Denominazione di Origine Controllata e Garantita tra le più prestigiose in Italia, capace di giocare un ruolo di primo piano nello scacchiere dei grandi vini rossi del Paese.

Il tema scelto quest’anno per Enologica è Storie di Vite, in onore della tradizione che ha reso il Sagrantino un simbolo di eccellenza del Made in Italy e per raccontare la “vita” che si evolve intorno alla produzione del vino, nei vigneti e nelle cantine del territorio.

Gli argomenti principali di questa edizione saranno, inoltre, la sostenibilità e il rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle tematiche al centro di Expo2015: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Accanto ad essi, approfondimenti su storia, luoghi, mestieri e sapori intrecciati nella cultura e nelle tradizioni di Montefalco.

Enologica35 prenderà il via venerdì 19 settembre con l’inaugurazione che si terrà alle ore 11.00 presso il Complesso di S. Agostino e l’apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco che andrà poi avanti per i tre giorni dell’evento. Con l’acquisto del calice, sarà possibile degustare i vini prodotti delle circa 26 cantine aderenti.

Come ogni anno, l’evento enologico, organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco, prevede un vasto programma di degustazioni, convegni, workshop, percorsi culturali e artistici, cooking show e tour enogastronomici alla scoperta dell’universo che ruota intorno al Sagrantino.

Tanti gli appuntamenti da segnare in agenda per turisti, appassionati e wine lovers che avranno la possibilità di conoscere da vicino le terre, i borghi e i prodotti tipici di una tra le aree produttive più rinomate dell’Umbria.

Di seguito, la lista delle 26 cantine aderenti ad Enologica35:

Adanti, Antonelli, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Còlpetrone, Di Filippo, Dionigi, Antano – Fattoria Colleallodole, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Novelli, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Rocca di Fabbri, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, F.lli Tocchi.

info@enologicamontefalco.it

www.enologicamontefalco.it

 

18° ed. Vino al Vino - Panzano in Chianti (SI)

18 - 21 Settembre

Dal 18 al 21 settembre 2014 saranno di scena alcuni dei più noti interpreti della viticoltura chiantigiana, 20 produttori aderenti all’Unione Viticoltori di Panzano in Chianti presenteranno i loro vini Chianti Classico e IGT. “Vino al Vino”: i grandi vini di Panzano, come ogni anno, saranno presentati il terzo weekend di settembre a stampa e appassionati in occasione della famosa festa enologica chiantigiana, realizzata dall’Unione Viticoltori di Panzano in Chianti e dal Consorzio Vino Chianti Classico, con il patrocinio del Comune di Greve in Chianti.

Programma di Vino al Vino 2014
Giovedi 18 settembre 16.00 – 20.00
Venerdi 19 settembre 12.00 – 19.30
Sabato 20 settembre 11.00 – 20.00 con musica jazz dalle ore 18.00-20.00
Domenica 21 settembre 11.00 – 19.30 con musica jazz dalle ore 17.30 – 19.30

In questi dati e orari nella piazza principale del paese medievale (Piazza Bucciarelli, che si sviluppa a ridosso della direttrice 222 Firenze – Siena), con la formula consolidata dell’acquisto del calice di degustazione (Euro 15,00), sarà possibile percorrere un cammino gustativo di altissimo livello, accompagnati da musicisti jazz che arricchiranno l’esperienza sensoriale e allieteranno i presenti. Vini di Panzano, si dice. Come a rivendicare un’unicità in una zona già unica, invidiata per la bellezza dei suoi paesaggi, l’arte e la cultura dei castelli, delle pievi sparse ovunque, la delizia delle tradizionigastronomiche e, soprattutto, enologiche. Infatti, all’interno del vario territorio chiantigiano èindividuabile uno stile propriamente “panzanese”. Panzano è una piccola area con proprie specifiche pedoclimatiche e condizioni di coltivazione per lo più omogenee. Vigneti generalmente siti fra i 350 e i 450 metri slm, con eccezioni non rare sopra i 500 (Panzano è arroccata a ridosso di un colorato anfiteatro di dolci e soleggiati pendii, cui corrispondono, dal lato opposto, i più aspri, freschi e ombrosi declivi che scivolano nella Greve). Sangiovese vitigno principe (originario del Chianti e capace, come pochi altri, di adattare i suoi profumi e le fragranze al terreno su cui si sviluppa). Galestro e alberese (scheletro nelle profondità) a comporre, in larga predominanza, il suolo. Una storia dal centenario sapore di vino. Infine, ma non ultimo, un agguerrito e professionale gruppo di produttori, giunti da ogni dove a diversificare, arricchendolo di nuove efficaci interpretazioni, il fertile sostrato vinicolo toscano, e i cui entusiasmi, le cui passioni, le cui tante battaglie hanno contribuito alla crescita della grandezza di Panzano e dei suoi vini. Questo è ciò che racchiude il termine “terroir”, e che si verifica da diversi anni, ormai, a Panzano: una sintesi alchemica fra elementi naturali e interventi umani, fra microclima, mesoclima e macroclima, fra esposizione dei vigneti e tecniche di vinificazione, fra fattori culturali e geologici; un originalissimo ed efficace “melting-pot enosofico” che abbraccia tipicità e ricerca, tradizione e innovazione, passato e futuro in un armonico ed equilibrato sodalizio produttivo volto alla qualità e alla realizzazione di grandi vini.

Fonte

www.vinoalvinopanzano.com