Eventi

« Giugno 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
“Date vino a chi ha l’animo amaro perché non si ricordi del suo dolore.” (dalla BIBBIA)

Vinea Zuffa Expo 2015 Sangiovese di Romagna Colli d’Imola DOC 2012 di Zuffa Anima di Vino Italiano

Torna alla lista delle recensioni

Ormai ci siamo, l’EXPO 2015 italiano è alle porte. Volenti o nolenti l’evento è importantissimo per il mondo enogastronomo italiano che può segnare una virgola importante per tutto il movimento.
Noi di Aies abbiamo avuto la fortuna di mettere mano, anzi calice, all’unico vino che rappresenterà l’Emilia Romagna alla manifestazione aiutati anche dal fatto che il giovane produttore è un nostro “amico” da tempo. Il vino in questione è il Vinea Zuffa Expo 2015 Sangiovese di Romagna Colli d’Imola DOC 2012 di Zuffa Anima di Vino Italiano.
L’azienda di proprietà di Augusto Zuffa, nostro storico amico, prima nostro corsista poi nostro docente, tra l’altro coautore del Manuale del biologico edito dal Sole 24 Ore, è situata a Dozza Imolese, mentre i vigneti che compongono questo cru di sangiovese oltre che a Dozza sono anche nel comune di Ozzano dell’Emilia sul confine della nord est denominazione. Al progetto del Vinea Zuffa Expo 2015 ha collaborato anche il Dott. Antonio Monti con studi sui ventidue oligoelementi naturali e mitocondri cellulari che compongono la centrale energetica del nostro corpo basandosi con il concetto che la fonte energetica è fonte di positività. In questo cru si è cercato di condensare questi studi con i principi prima di viticultura poi di enologia per tratte un vino il più possibile in equilibrio con i concetti, rafforzando il concetto che un bicchiere di buon vino può essere salutare.
La bottiglia è la classica bordolese a spalla alta, con un’etichetta dorata su sfondo nero in cui risalta il nome del vino racchiuso da una moderna stilizzazione dell’Emilia Romagna, l’idea dell’Expo e la numerazione della bottiglia del vino, difatti quella assaggiata è la N° 36 su una produzione limitata alle 3333 bottiglie.
Il Vinea Zuffa Expo 2015 è rosso rubino con riflessi violacei, il naso è un bouquet evoluto di fiori e frutta che si mixa al terziario. Profumi intensi, persistenti e soprattutto eleganti, i rimandi alla ciliegia, fragola, lamponi e frutta da sottobosco matura ma soda sono franchi e netti, così come il gradevole sentore di viola mammola che apre le porte al rimando di cannella, vaniglia e cioccolato al latte.
In bocca entra deciso, in maniera intensa poi si apre a centro Bocca rivelandosi ampio. Succoso e croccante nella vivacità del frutto, denota ancora una certa arroganza di tannino, segno di gioventù, ancora qualche tempo di affinamento, e per la settimana dell’Emilia Romagna, in programma dal 18 a 25 settembre, sarà perfetto. Tannino che si manifesta con una discreta e fitta trama che ben supporta l’acidità ci ricorda che ha maturato 22 mesi in barrique di secondo passaggio. Il sorso è leggermente spostato sulle durezze come giustamente deve essere in questa fase, ma rimane coerente ed in armonia risultando elegante e nella lunga persistenza si gode prima di un ritorno netto e franco nel retro gustativo della croccantezza di frutto e di una intrigante sapidità che alleggerisce la beva.
Riassumendo in breve il Vinea Zuffa Expo 2015 si può dire che è un sangiovese classico col cuore del nord Romagna ricco di croccantezza del frutto, facilità di beva e intrigante accenno sapido minerale.
Consiglio di degustare questo vino ad una temperatura ambiente, qualche minuto di apertura anticipata gli fa bene mentre il calice più appropriato è il ballon.
Trattandosi del vino che rappresenterà l’Emilia Romagna all’Expo l’abbinamento ideale è con la nostra tipica cucina. Partendo dalle tagliatelle al ragù arrivando alle classiche lasagne verdi grondanti di ragù e besciamella. Con i secondi piatti trova invece il suo abbinamento con le grigliate miste, il castrato romagnolo e tutti quei piatti di cacciagione sia di pelo che di piuma.
Altra buona idea è accompagnare il calice con un buon pecorino di fossa di Sogliano, anche se l’abbinamento migliore è quello di degustare un calice o due con la persona amata.

Gran Maestro Sommelier Paride Cocchi

 

Azienda Vitivinicola Biologica Zuffa di Augusto Zuffa
40026 Imola (BO) Italy - via Sellustra 9
Tel + 39 0542 40228 - Fax +39 0542 40228 - Cell 347 2208255
www.zuffa.it
E-mail: augusto.zuffa@gmail.com