Eventi

« Ottobre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.” (Charles Baudelaire)

Bolognino Spumante DOC Bologna Brut 2014 de Il Monticino

Torna alla lista delle recensioni

Il ferragosto è alle spalle, e così anche lo “scollinamento” estivo verso una nuova impegnativa stagione.
Il rientro è alle porte (a dire la verità io sono già al lavoro, ndr) e come spesso accade è inizio di cambiamenti, promesse e soprattutto novità.
Proprio una novità in senso assoluto la degustazione di quest’oggi, difatti assaggeremo l’atteso nuovo Bolognino Spumante DOC Bologna Brut 2014 de Il Monticino. L’azienda è quella della famiglia Morandi di Zola Predosa, con Ruggero in cantina e Giacomo in regia, il territorio è la prima collina di Zola Predosa su terreni misti tra l’argilla e l’arenaceo e viti di ormai 15 anni di età, tanto è in piedi questa giovane e viva realtà. Ma torniamo al vino, questo spumante è frutto di un blend di 80% chardonnay e 20% dell’autoctono grechetto gentile, il vecchio Pignoletto. Vinificazione classica in acciaio poi la presa di spuma con metodo Martinotti lungo, tanto che questo 2014 esce solo adesso.
La bottiglia è una Metodo pesante sormontata da un’elegante etichetta argentata con scritte nere in rilievo che iniziano a percorrere una nuova strada per l’Azienda, dando ancor più importanza e prestigio alla bottiglia sulla tavola.
Stappo e verso il calice, il colore è un giallo paglierino scarico tendente al verdolino, mentre la spuma che si riversa è densa e duratura, così come il perlage sottostante. Accosto il naso ed il bouquet che m’invade è fruttato e floreale, le note di fiori freschi di campo, timo fiorito e biancospino e sono intensi e persistenti, così come quelli di frutta a pasta gialla e bianca in fase di maturazione, classica mela stark e un po’ di ananas ma la nota predominante è di un fresco e franco agrumato che oscilla dal pompelmo al cedro. Anche le note di crosta di pane e lievitose sono giustamente ben riscontrabili. In bocca entra dritto, preciso a tratti verticale, senza orpelli di sorta e con un acidità ben presente e predominante su un corpo snello ma tutto sommato elegante. Passa qualche istante poi si allarga leggermente con un attacco generoso che porta al finale con una striscia sapido minerale ben presente. Le bollicine svolgono bene il loro compito e sono di buona fattura, abbastanza fini ed eleganti. In poche parole un buon debutto di un prodotto fresco ed invitante come un aperitivo deve essere. Consiglio di degustarlo ad una temperatura di 6/8 gradi e in calici a tulipano stretto al fine di evidenziare il perlage e di concentrare i profumi.
Consiglio di bere questo Bolognino Spumante come classico aperitivo di benvenuto, oppure al rientro dalla spiaggia in shorts e infradito, ma va benissimo anche per antipasti e primi piatti leggeri, soprattutto per tutta la gamma ittica, dalle tartare ai carpacci, da pesci al forno ai fritti.
Io l’ho abbinato ad una fresca e gradevole insalata di mare con l’aggiunta di un assaggio di fritto, direi che l’abbinamento è riuscito, lo spumante ha ben supportato i piatti senza prevalersi e le bollicine hanno ripulito bene il cavo orale dalla frittura.
Regge bene anche il calice del giorno dopo, ancora fragrante e croccante, con sentori più floreali e perlage ancora ben presente, ma ovviamente il meglio di se lo da appena aperto. Vino perfetto da consumarsi in un pranzo estivo all’aperto in famiglia e tra amici, ma anche per qualche evento da festeggiare. Ricordate che non c’è abbinamento migliore di condividere un calice o più con la persona amata.

Gran Maestro Sommelier Paride Cocchi

 

IL MONTICINO S.S.
VIGNE E VINI DEI COLLI BOLOGNESI
72, Via Predosa - 40069 Zola Predosa (BO)
tel. 051 755260

www.ilmonticino.it ilmonticino@ilmonticino.it