Eventi

« Ottobre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
"Viva le femmine, viva il buon vino, sostegno e gloria d'umanitĂ " Mozart, Don Giovanni

Praepositus Riesling Alto Adige Valle d’Isarco Doc 2014 Abbazia di Novacella

Torna alla lista delle recensioni

Ci avvinciamo a grandi passi a Natale, periodo dell’anno in cui ci si concede qualche piacere in più come un bel riesling. La degustazione di oggi difatti è proprio il Praepositus Riesling Alto Adige Valle d’Isarco Doc 2014 di Abbazia di Novacella.
Siamo nella Conca di Bressanone, tra le zone italiane più a nord della viticultura, qua le forti escursioni termiche e i terreni ricchi di minerale formano un binomio unico che conferisce ottime caratteristiche e tipicità alle uve, specie quelle a bacca bianca.
Uniamo a tutto questo la particolare attenzione che Abbazia di Novacella riserva alle sue vigne e ne scaturisce un grande vino. L’Abbazia inizia la viticultura fin dai primi anni dalla fondazione, tanto che le prime notizie certificate sono del 1142, ora la superficie è di 85 ettari ad altitudine variabile tra i 250 e i 700 m s.l.m.
La bottiglia è la classica bordolese con etichetta ormai storica beige e che identifica da lontano l’azienda. Alla mescita il vino denota un bel giallo carico, vivo e brillante con evidenti riflessi dorati, ma appena si accosta il naso si è invasi da un bouquet di assoluta eleganza, frutta e idrocarburo sono franchi e appaganti. Su tutto le note esotice di ananas e mango poi vira sulla pesca prima e agrume poi per chiudere con note candite e nocciolate. In bocca entra armonioso, suadente con una saporita freschezza che ne mitiga la morbidezza. Evidente il residuo zuccherino dall’ottima dosatura che lo rende aristocratico. Interessante il centro bocca, dove l’equilibrio spostato sulle morbidezze permette un allungo sull’acidità che aumenta la beva. Finale lungo e sapido con un retro gustativo di frutta secca molto piacevole.
Consiglio di degustate il Praepositus Riesling in calici a forma di tulipano ampio, ma non troppo, al fine sia di armonizzare i profumi con un po’ d’ossigeno ma anche di non disperderli.
Come abbinamento, io ho bevuto questo vino con un risotto bianco on scaglie di tartufo bianco, poi giacché del tartufo mi era rimasto l’ho aggiunto ad un ovetto semplice semplice in padella. Abbinamento ben riuscito con entrambi i piatti, i profumi intensi del riesling ben si armonizzavano con quelli del tartufo e l’acidità ripuliva bene la bocca dal riso, ed il corpo era adeguato al tuorlo.
Il Praepositus è indicato anche con piatti di pesce sia crudo che in preparazioni elaborate, una buona idea è provarlo con il rombo ed olive taggiasche.
Particolarmente indicato per una bella cena a due, con il vostro partner, sia per festeggiare un anniversario, sia per accompagnate una prima uscita, farete sicuramente una bella figura.
Il miglior abbinamento però rimane quello di condividerne un calice o 2 con la persona amata.

 

Gran Maestro Sommelier Paride Cocchi

 

Abazzia di Novacella

strada Belvedere 14, 

39057 Cornaiano BZ

 

http://www.abbazianovacella.it/it/cantina-vini/cantina-vini.html