Eventi

« Agosto 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.” (Charles Baudelaire)

Alto Adige Gewürztraminer Doc Kastelaz 2015 Elena Walch

Torna alla lista delle recensioni

Oppressi dalla calura estiva decidiamo di sfuggirle organizzando una vacanza in Alto Adige.
Tra una camminata ammirando splendidi paesaggi ed un piatto di canederli (somministrati dagli osti locali in dosi tutt'altro che omeopatiche!) non possiamo esimerci dal visitare alcune cantine di questa pregiata zona vinicola.
Ci dirigiamo quindi a Termeno, piccolo e tranquillo Comune in provincia di Bolzano, sui cui pendii coperti da lussureggianti vitigni vigila silenzioso il campanile della Chiesa cittadina.
E' qui che ha sede l'azienda vinicola Elena Walch, prestigiosa cantina che, sotto la continua gestione degli eredi della famiglia, produce vino da oltre 150 anni ed è oggi condotta dall'omonima proprietaria.
Nella sede, rinnovata nel 2015, vengono lavorate le uve provenienti dalle tenute di proprietà - Castel Ringberg e Kastelaz - e quelle provenienti dai vigneti di conferitori scelti, sia per le etichette facenti riferimento all'azienda Elena Walch che per quelle facenti riferimento all'azienda Wilhelm Walch, così denominata in onore del fondatore.
In totale la produzione annuale si assesta sul milione di bottiglie, equamente divisa tra le due aziende.
Il nostro tour comincia attendendo la guida al Bistrot situato all'ingresso dell'azienda, una piccola struttura affacciata sulla vallata sottostante che, moderna ed elegante, dà il benvenuto ai visitatori.
Come detto in precedenza la sede ha subito un ͞restyling che ha impattato fortemente sui flussi di produzione: il processo di vinificazione segue ora un percorso quasi completamente verticale e i diversi spazi, interconnessi da botole, permettono una gestione più snella ed agevole delle varie fasi di lavorazione.
Davvero impressionante è la bottaia che custodisce enormi botti storiche sulle cui facciate intagliate sono raccontate le vicende più importanti legate all'azienda ed alla famiglia.
Concludiamo la visita nella sala degustazioni: tra una Schiava '15 dal sorprendente bouquet fresco ed intenso e “Beyond the clouds͟”, bianco il cui blend è gelosamente custodito dall'enologo della cantina, è il Gewürztraminer Alto Adige DOC Kastelaz 2015 che cattura in modo particolare la nostra attenzione.
Decidiamo quindi di portarne una bottiglia a casa per approfondire la degustazione con più calma.
La vinificazione di questo vino, più volte premiato negli anni, prevede un contatto sulle bucce di 6 ore prima della pressatura e fermentazione in acciaio a temperatura controllata di 18°C cui segue lungo affinamento sui propri lieviti.
Di colore giallo paglierino intenso con riflessi dorati, al naso propone i sentori tipici di questa uva aromatica, con decise note tropicali affiancate da un ricordo agrumato di cedro ed un lieve sottofondo di idrocarburi, molto piacevole.
In bocca si presenta con un ingresso vellutato, il perfetto bilanciamento tra l'elevato tenore alcolico - ben 15,5 gradi - e la buona acidità lo rende un vino di grande equilibrio, il cui notevole corpo è accompagnato da una fresca persistenza.
I richiami tropicali risultano freschi e mai stucchevoli, riempiono il palato senza stancarlo, facendo godere della personalità tipica del vitigno per tutta la degustazione.
Conclude in bocca con una lieve nota mandorlata.
Per uscire un poco dagli schemi di abbinamento tradizionale (crostacei, fois gras) lo abbiamo sperimentato con una rana pescatrice saltata in padella con una panatura aromatizzata al limone e zenzero: il risultato è stato un pranzo piacevole e profumato, in cui però la rana pescatrice è passata leggermente in secondo piano.

P.s. Non fate caso alla stappatura della bottiglia, non è opera nostra :-)

 

Maestri Enogastronomi Sommeliers Sara Bonetti e Riccardo Franzoni

 

Elena Walch
Via Andrea Hofer, 1
Termeno (BZ)

www.elenawalch.com
info@elenawalch.it