Eventi

« Settembre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
E’l vin sia temprato, poco e spesso. Non fuor di pasto, né a stomaco vuoto; Il vino consumato dallo imbraco, esso vino col bevitore si vendica. (Leonardo da Vinci)

Gnocchi di patate

Torna alla lista delle ricette

 

Per prima cosa ci dovremo procurare delle patate vecchie (le novelle vanno meno bene) e uno schiacciapatate a fori piccoli


Ingredienti per 6 persone

- patate kg.1

- farina 00 gr.300

- un uovo

Procedimento

Fate cuocere le patate con la buccia in acqua salata, scolatele e lasciatele intiepidire.

Predisponete il tagliere, passate le patate con lo schiacciapatate senza levare la buccia che rimarrà attaccata al pestello superione e che toglieremo poi comodamente.

Unite 120 gr. di farina e l’uovo, lavorate l’impasto molto poco formando un panetto.

Mettete al centro del tagliere un po’ di farina, prelevate una piccola parte dell’impasto e create un cilindretto, prima sfregando tra le mani, poi sul tavolo rullando col palmo della mano sempre tra abbondante farina.

Formato il cilindretto, con un coltello (coltellina) iniziate a tagliare, mantenendo gli gnocchi sempre infarinati. Aiutandovi con una spatola depositateli su di un vassoio.

Condimento :
1) versione classici al pomodoro: in un tegamino alto, mettere 2/3 cucchiai di olio Exvergine , 200 di passata di pomodoro fine, una tazzina di conserva triplo concentrato, un bicchiere di latte, sale e pepe e fate cuocere a fuoco bassissimo per almeno 30/40 min..


2) VARIANTE STAGIONALE: Con funghi Finferli, Galletti, Cantharellus cibarius.(i galletti vanno lavati bene, altrimenti potreste trasportare nel piatto terra o detriti vari). Tagliare i funghi a coltello. In un tegamino mettete 2 cucchiai di olio exvergine, uno spicchio d’aglio che toglierete una volta rosolato.Unite i funghi, salate e aggiungete la punta di un peperoncino rosso piccante,.cuocete coperto per 15 min e per altri 15 scoperto.

In un tegame saltapasta mettete due cucchiaiate abbondanti di sugo di pomodoro, tuffatevi gli gnocchi cotti in tanta acqua salata (quando vengono a galla sono pronti), saltate per alcuni secondi e servite ricoprendo di sugo e parmigiano.

Con il sugo di funghi seguite lo stesso procedimento; i puristi diranno che con i funghi il parmigiano non va aggiunto ma io lo uso perché la cucina è evoluzione del gusto e se una cosa piace perché non aggiungerla? A piacere una spruzzata di prezzemolo tritato

Abbinamento cibo/vino
E’ un piatto morbido, l’acidità del pomodoro è attenuata enormemente dal latte, la versione coi funghi è decisamente saporita ed intrigante.

Io ho abbinato un “Pecorino d’Offida” dell’azienda Centanni, alcol 14,50%, vino dall’acidità contenuta, bel finale amaricante, lungo e rotondo.

M.E.S. Achille Villani