Eventi

« Novembre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
“Il lavoro rende i giorni prosperi, il vino le domeniche felici.” (C. Baudelaire).

PETTO DI FARAONA ALLA “CORDON” CON TORTINO DI PATATE E PORCINI

Torna alla lista delle ricette

Ingredienti per quattro persone:

  • 8 fette di petto di faraona (un bravo macellaio le prepara in un attimo)
  • 4 fette di fontina
  • 4 fette di prosciutto cotto di ottima qualità
  • 2/3 porcini (anche quelli interi surgelati vanno bene)
  • sale e pepe qb.
  • 2 uova
  • farina 2 cucchiai
  • pangrattato 100 gr.
  • parmigiano reggiano grattato 50 gr.
  • burro 50 gr.

Per le patate:

  • 1 patata media a testa, precedentemente bollita e raffreddata.
  • Fontina tagliata sottile e fatta a cubetti
  • mortadella 50 gr.

Evitate di fare scongelare i porcini e tagliateli a cubettini piccoli.

In un tegame sciogliete una noce di burro con un cucchiaio di olio E/vergine, unite uno spicchio d’aglio (che toglierete appena comincerà a rosolare) e i funghi che lascerete cuocere per alcuni minuti.

Esecuzione:

Stendere sul piano di lavoro 1 fetta di petto di faraona, mettervi un pizzico di sale, uno di pepe, una fetta di prosciutto cotto ed una di fontina e una cucchiaiata di funghi porcini; sovrapporvi un’ altra fetta di faraona e con il palmo della mano comprimere il tutto ed infarinarlo da entrambi i lati.

In una scodella, sbattere due uova con un po’ di sale ed il parmigiano, tuffatevi i petti infarinati e passateli velocemente nel pangrattato.

Friggere in abbondante olio di arachide.

Tagliate le patate a rondelle non troppo spesse, mettetele in una teglia imburrata e spolverata di pangrattato.

Salate e pepate, cospargete di fontina a pezzetti, pochi fiocchetti di burro e la mortadella a ciuffetti infine spolverate leggermente di parmigiano grattugiato.


Mettete in forno a 180° per 15/20 minuti (comunque saranno pronte quando la fontina diventerà filante e prenderanno un po’ di colore).

Impiattate affiancando al petto le patate ed i funghi rimasti.

Vino in abbinamento:

Blanc di Morgex et de la Salle, prodotto da Cave du Vin Blanc de Morgex, Morgex(AO).

Alle pendici del Monte Bianco, con uve coltivate nei vigneti più alti d’Europa, viene prodotto questo vino caratteristico per i sentori pronunciati di fiori d’acacia, biancospino ed erbe alpine, deciso sentore di agrumi, tra i quali il pompelmo e il limone.

Dal caratteristico colore paglierino con riflessi verdolini, ricco d’acidità, persistente, con finale lungo ed avvolgente.