Eventi

« Novembre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Il vino รจ il canto della terra verso il cielo. (Luigi Veronelli)

Zuppa Gallurese o zuppa Cuatta

Torna alla lista delle ricette

E’ arrivata la primavera, il primo caldo mi fa venire in mente la grande cucina dell’Agriturismo “La Sasima” di Arzachena dove, per la prima volta, assaggiai questo piatto tipico dei pastori sardi.


La base di partenza è il pane Carasau o carta musica, quindi:

INGREDIENTI

  • Pane carasau
  • formaggio pecorino fresco 300 gr
  • parti non nobili di pecora o agnellone 500 gr
  • fiori di rosmarino
  • 2/3 chiodi di garofano
  • una patata a testa
  • una costa di sedano
  • una carotina
  • una cipolla
  • 100 gr. di pecorino sardo stagionato da grattugia.

Preparazione

Con l’agnellone e le verdure fate un brodo, steccando la cipolla con i chiodi di garofano (chiaramente i pastori non avevano nè gli odori né i chiodi di garofano), salando leggermente ed aggiungendovi le patate.

In una teglia precedentemente imburrata mettete il pane a pezzetti fino a coprire tutto il fondo, cospargete di pecorino fresco poi spolverate col pecorino stagionato e fiocchetti di burro.

Fate almeno tre strati, finendo l’ultimo con i formaggi; irrorate con il brodo e infornate a forno caldo a 180 gradi per almeno 30 minuti.


Pelate le patate, tagliatele a cubetti, conditele con sale grosso macinato al momento, un pizzico di pepi misti al mulinello, olio EVO.

Recuperate la carne d’agnellone dal brodo, stracciatela con le mani e conditela come le patate.

Utilizzando un coppapasta componete sul fondo le patate e sopra la carne, finite con un giro d’olio. Sarà un ottimo piatto di mezzo.

Vino in abbinamento per la zuppa:

Vermentino di Sardegna Costamolino della Cantina Argiolas

Questo Vermentino si differenzia da quelli di Gallura per la forte sapidità, profumi netti di macchia mediterranea, fiori di mirto e ginestra.
Il tutto sostenuto da una buona acidità che mi facilita l’abbinamento con questo piatto molto ricco.


Vino in abbinamento con la carne d’agnellone:

Is Solinas della Cantina Argiolas

Carignano con una piccola parte di Bovale annata 2007.

Vino dai tannini che vanno in competizione con una precisa acidità, equilibrato e profumatissimo di mora, ribes e confettura di frutta matura. Dal finale lungo e amaricante.