Eventi

« Aprile 2018 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Non esiste il vino in sè, ma il vino nella vita, nel ricordo, nella fantasia ... Un vino bevuto, anche parecchi anni prima, in un momento in cui si era particolarmente felici, per esempio, innamorati e vicino alla persona amata, parrà sublime anche se è tutto il contrario: per distinguere, bisognerebbe non aver vissuto. (Mario Soldati).

Vellutata di Lenticchie e Riso Arborio

Torna alla lista delle ricette

 

Ingredienti:

  • lenticchie cotte avanzate
  • mezza cipolla
  • mezza carota
  • una costa di sedano
  • un pugno di prezzemolo
  • uno spicchio d’aglio
  • due cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 100 cc di olio EVO
  • 100 gr parmigiano grattugiato


Esecuzione:
Vi sono avanzate delle lenticchie e non sapete cosa farne?

Io vi propongo questa semplice e gustosa ricetta.

Preparate un trito di sedano, carota e cipolla, fatelo sudare in olio EVO, unite le lenticchie e lasciate cuocere per 15 minuti.

Cuocete circa 50 gr. di riso a persona, scolatelo e tenete da parte l’acqua di cottura.

Mettete le lenticchie nel mixer, frullate ed allungate con parte dell’acqua di cottura, date un’ultima frullata.

Tritate il prezzemolo e l’aglio, fate soffriggere nell’olio, unite il concentrato di pomodoro e diluite con acqua calda.

Unite il riso alla vellutata ed impiattate guarnendo con il sughetto ed il parmigiano.

Vino in abbinamento:

Lambrusco Fontana dei Boschi di Vittorio Graziano.

Questo vino rappresenta in pieno il territorio e l’essere Lambrusco.

Non ha nulla di ingentilito per piacere ad oltranza.

O lo ami o lo odi, sgarbato, rude, degno erede della “Vitis Labrusca” ti aggredisce olfatto e papille gustative con sensazioni ancestrali non facili, ma ti lascia una bocca estremamente pulita.