Eventi

« Novembre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Non mangio mai ostriche. Il cibo mi piace morto. Non malato, né ferito, morto. (Woody Allen)

Vellutata di Lenticchie e Riso Arborio

Torna alla lista delle ricette

 

Ingredienti:

  • lenticchie cotte avanzate
  • mezza cipolla
  • mezza carota
  • una costa di sedano
  • un pugno di prezzemolo
  • uno spicchio d’aglio
  • due cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 100 cc di olio EVO
  • 100 gr parmigiano grattugiato


Esecuzione:
Vi sono avanzate delle lenticchie e non sapete cosa farne?

Io vi propongo questa semplice e gustosa ricetta.

Preparate un trito di sedano, carota e cipolla, fatelo sudare in olio EVO, unite le lenticchie e lasciate cuocere per 15 minuti.

Cuocete circa 50 gr. di riso a persona, scolatelo e tenete da parte l’acqua di cottura.

Mettete le lenticchie nel mixer, frullate ed allungate con parte dell’acqua di cottura, date un’ultima frullata.

Tritate il prezzemolo e l’aglio, fate soffriggere nell’olio, unite il concentrato di pomodoro e diluite con acqua calda.

Unite il riso alla vellutata ed impiattate guarnendo con il sughetto ed il parmigiano.

Vino in abbinamento:

Lambrusco Fontana dei Boschi di Vittorio Graziano.

Questo vino rappresenta in pieno il territorio e l’essere Lambrusco.

Non ha nulla di ingentilito per piacere ad oltranza.

O lo ami o lo odi, sgarbato, rude, degno erede della “Vitis Labrusca” ti aggredisce olfatto e papille gustative con sensazioni ancestrali non facili, ma ti lascia una bocca estremamente pulita.