Eventi

« Novembre 2018 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Non esiste il vino in sè, ma il vino nella vita, nel ricordo, nella fantasia ... Un vino bevuto, anche parecchi anni prima, in un momento in cui si era particolarmente felici, per esempio, innamorati e vicino alla persona amata, parrà sublime anche se è tutto il contrario: per distinguere, bisognerebbe non aver vissuto. (Mario Soldati).

Spaghetti alla chitarra con Triglie di scoglio e Mazzancolle

Torna alla lista delle ricette

Ingredienti:

  • spaghetti alla chitarra 100 gr. per commensale
  • mazzancolle dell’adriatico almeno 2 per commensale
  • filetti di triglia di scoglio quattro per commensale
  • olio E/Vergine 100 gr
  • uno scalogno
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe qb
  • pochissimo prezzemolo ed aglio
  • brodo liofilizzato di verdure un cucchiaio
  • una costa di sedano
  • una carota
  • una piccola cipolla
  • un limone non trattato

Procedimento: sfilettare le triglie, conservando gli scarti, metterle tra due piatti e riporle in frigo.

Pulire le mazzancolle togliendo il carapace e, con uno stecchino, l’intestino dorsale.

In una capace pentola (almeno 5 lt.) mettere: 3 lt di acqua, sedano carota , cipolla, il cucchiaio di brodo liofilizzato e far bollire per 30 minuti.

Filtrare il fumetto così ottenuto, aggiustare di sale e tenere il brodo in bollore.

In una padella mettere un filo d’olio e lo scalogno in due pezzi, far rosolare e toglierlo, unire gli spaghetti, un mestolo di brodo e sfumare col vino bianco; cominciare a risottare col fumetto.

Quando gli spaghetti vi sembrano quasi cotti, unire il pesce battuto al coltello, un pizzico di prezzemolo ed aglio e terminare la cottura.

Impiattare grattugiando in superficie un po’ di scorza del limone. (solo il giallo)

Vino in abbinamento:

Verdicchio Collestefano: la succosità, la freschezza e la ricchezza ed intensità dei profumi che spaziano dalla mela Granny Smith all’agrumato dei pompelmi ben maturi ed un finale lungo e complesso, hanno completato la mia ricerca enogastronomica.