GIbadda Mommotino

Per la degustazione odierna ci dirigiamo nel Sud della Sardegna, per conoscere una realtà produttiva di recente fondazione, la Cantina Gibadda.

Gibadda è il sogno realizzato di Luigi assieme a sua moglie Patricia; nato e cresciuto ad Arbus, Luigi è un grande appassionato di vini e da tanti anni ristoratore a Venezia con la sua Trattoria Anzolo Raffaele.

Nel 2014 decide di intraprendere una nuova avventura cimentandosi nella produzione di vino: acquista quindi un antico vigneto semiabbandonato proprio nella sua città natale e lo riporta a nuova vita.
L’azienda si espande grazie all’acquisizione di nuovi terreni destinati alla produzione di uve e di un vecchio uliveto rimesso successivamente in sesto.

La superficie vitata raggiunge oggi i 4 ettari suddivisi in tre lotti che presentano diverse esposizioni; essi sono situati a 400 metri di altitudine su terreni a disfacimento granitico.

Vengono coltivate diverse varietà autoctone quali Barbera Sardo, Bovale, Cannonau, Carignano, Monica, e Vermentino, oltreché una piccola parte di Merlot, tutte allevate ad alberello e a guyot.

La viticoltura è improntata al rispetto del terreno e delle piante: minimamente invasiva, non contempla l’uso di sostanze di sintesi.

Per comprendere meglio lo spirito che anima questa dinamica azienda oggi assaggiamo un vino che racchiude in sé tutto il potenziale di Gibadda, il Mommotino Isola dei Nuraghi IGT rosso, vendemmia 2019. 

Il Mommotino è un blend di Barbera Sardo, Bovale, Cannonau, Carignano e Monica, uve intimamente legate al territorio sardo.

Esse sono raccolte manualmente e le rese sono contenute, attestandosi attorno ai 30/40 q/ha.

La vinificazione avviene a temperatura controllata in vasche d’acciaio con rimontaggio manuale.

Il vino affina quindi in cisterne d’acciaio per 6 mesi, riposando poi in bottiglia per un certo periodo prima dell’immissione in commercio.

L’annata 2019 si presenta pronta con un colore rosso rubino dalla leggera granatura.

Il naso apre pulito con una netta caratterizzazione ematica accompagnata da un sottofondo officinale e di macchia mediterranea. Lasciato adeguatamente respirare si orienta su toni più fruttati.

Dal sorso caldo, equilibrato, risulta piacevolmente fresco con un corpo medio ed un tannino leggero, per niente graffiante.

Sulla piacevole base vinosa si ripropone la nota ematica percepita all’olfazione, accompagnata da una chiusura erbacea leggermente amaricante che mostra continuità e coerenza con quanto percepito al naso e mette in luce una decisa persistenza.

Mommotino mostra una spiccata inclinazione all’abbinamento gastronomico, figlia forse della decennale esperienza nel mondo della ristorazione di Luigi e Patricia: perfetto con carni alla griglia, entrecote ed asado, può accompagnare anche pecorini dall’importante stagionatura.

Il Mommotino della Cantina Gibadda risulta essere un vino rosso piacevole, il cui sorso bilanciato rende la beva agile ed al contempo soddisfacente.

Luigi e Patricia non si fermano e continuano a sperimentare: parte delle uve vendemmiate nel 2021 sono state destinate a un nuovo progetto che prevede l’utilizzo di anfore per la fermentazione e l’affinamento. Attendiamo con impazienza le nuove produzioni.

Link: www.gibadda.it

MES: Riccardo Franzoni

INFO:

PREZZI:

Iscriviti all'evento

Questo form di contatto è disponibile solo per gli utenti connessi.

CONDIVIDI CON

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Twitter
Email

Personalità Giuridica

In data 26 Aprile 2019, la Prefettura di Bologna,

con Prot. 80730/17/AreaIV Bis, ha disposto l’iscrizione della

Associazione “Accademia Internazionale Enoganostronomi Sommeliers – A.I.E.S.”

nel Registro delle Persone Giuridiche tenuto da questa Prefettura.

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, Come possiamo aiutarti?