SULLE TRACCE DEL PECORINO

Il Pecorino è un’antica varietà autoctona marchigiana che è stata recuperata e reintrodotta a partire dagli anni Ottanta. Diffuso principalmente nelle province di Ascoli Piceno e Fermo viene utilizzato per la Docg Offida Pecorino e Doc Falerio Pecorino.
In base al terroir in cui viene coltivato si hanno espressioni diverse per questo vitigno.
1) nella zona appenninica (Monti Sibillini – Ascoli Piceno), dove si raggiungono altitudini di 500-600 metri con temperature più fresche, si ottengono vini con aromi più eleganti, fini, verticali;
2) nella zona di Offida, dove le temperature sono più calde, si hanno vini più potenti;
3) nel versante marino si hanno vini meno complessi.

Cantina Pantaleone: azienda a conduzione familiare, con certificazione biologica, con 13 ettari di vigneto.
Si trova in località Colonnata Alta a pochi km da Ascoli Piceno; la strada per raggiungerla regala un susseguirsi di paesaggi montani fino ad arrivare ad un anfiteatro coltivato a vigneto. Siamo a 450 metri di altitudine, il terreno, franco-argilloso con esposizione sud-est, gode di escursioni termiche tra il giorno e la notte; l’azienda utilizza la pratica del sovescio con favino. I vitigni coltivati sono Pecorino, Passerina, Montepulciano, Sangiovese e Bordò (un clone locale di Garnacha); il Pecorino allevato nella zona più alta è il primo ad esser raccolto. Tutte le vendemmie sono manuali con raccolta dell’uva in cassetta. I vini prodotti sono: Chicca Igt Marche Passerina, Sipario Igt Marche Rosso, Boccascena Igt Marche Rosso, Onirocep Falerio Pecorino Doc, Atto I Igt Marche Sangiovese, La Ribalta Igt Marche Rosso.

Mini verticale di Onirocep Doc Falerio Pecorino: 2018, 2019 e 2020
L’evoluzione del Pecorino è evidente. Freschezza, profumi floreali e fruttati che diventano più complessi ed armonici nelle annate precedenti.

Francesca Pantaloni trasmette tutta la passione per il suo lavoro, con cura ed attenzione in tutte le fasi.

Cantina Tenuta Santori: azienda biologica con circa 16 ettari vitati.
La tenuta si trova nel comune di Ripatransone, ai confini con Offida, a circa 250 metri di quota, inizialmente vitati a Montepulciano, Sangiovese e Cabernet Sauvignon e successivamente ampliati con Passerina e Pecorino. I terreni sono calcarei, di medio impasto, ed i vigneti godono di tutte le esposizioni. Pratica del sovescio con favino tra le vigne e raccolta manuale delle uve in cassetta.
I vini prodotti: Offida Pecorino Docg, Offida Passerina Docg, Rosso Piceno Superiore Doc, Offida Rosso Docg e Passerina Spumante Brut (metodo Charmat)

Il Pecorino, coltivato laddove può beneficiare delle correnti marine e saline del mare Adriatico, viene raccolto prestando attenzione alle giuste maturazione e acidità dell’uva e vinificato controllando la temperatura. Quello che si ottiene nel calice è un vino che gioca molto sulla componente terpenica, con una gran sapidità e buon allungo.

Marco Santori è un giovane vignaiolo che sa portare innovazione senza però dimenticare le radici da cui proviene.

Testo a cura di
Erika Zanzi Montanari
Maestro Enogastronomo Sommelier

INFO:

PREZZI:

Iscriviti all'evento

Questo form di contatto è disponibile solo per gli utenti connessi.

CONDIVIDI CON

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Twitter
Email

Personalità Giuridica

In data 26 Aprile 2019, la Prefettura di Bologna,

con Prot. 80730/17/AreaIV Bis, ha disposto l’iscrizione della

Associazione “Accademia Internazionale Enoganostronomi Sommeliers – A.I.E.S.”

nel Registro delle Persone Giuridiche tenuto da questa Prefettura.

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, Come possiamo aiutarti?